PREMIO VERGANI 2016, APERTO IL BANDO. LA PRESENTAZIONE DEGLI ELABORATI ENTRO IL 28 FEBBRAIO 2017, LA CERIMONIA SABATO 6 MAGGIO 2017

Locandina Vergani 2015-2016LA PRESENTAZIONE DEGLI ELABORATI ENTRO IL 28 FEBBRAIO 2017 – LA PREMIAZIONE Il 6 MAGGIO 2017

PREMIO REGIONALE “GUIDO VERGANI” CRONISTA DELL’ANNO 2016 PER LA LOMBARDIA

__________________________________________

Il Gruppo Cronisti Lombardi bandisce il “Premio Guido Vergani – Cronista dell’anno 2016″ allo scopo di sottolineare il ruolo e la funzione che il Cronista svolge nel lavoro quotidano a contatto diretto delle istituzioni e dei cittadini, e per dare un concreto riconoscimento a coloro che si sono particolarmente distinti per impegno professionale e umano. Confermato il premio speciale per la miglior fotografia di cronaca e quello per la solidarietà sostenuto dall’Istituto dei Ciechi di Milano.

1)  Il Premio è suddiviso in tre sezioni (una per la carta stampata, una per l’emittenza radiotelevisiva e una per il web) ed è riservato a giornalisti professionisti, praticanti e pubblicisti a tempo pieno che lavorano nelle redazioni di cronaca della Lombardia.

2) Il vincitore di ciascuna delle due prime sezioni verrà premiato con la somma di 1.500 euro e una targa ricordo. I secondi classificati di ciascuna sezione verranno premiati con la somma di 1.000 euro e targa. I terzi classificati con la somma di 500 euro e targa. Per la sezione web il premio è unico, dell’importo di 1.000 euro e targa.

3) Gli articoli devono riguardare inchieste e servizi svolti nell’ambito del territorio regionale.

4) I cronisti possono concorrere al Premio sia singolarmente sia riuniti in gruppi di lavoro, per ricerca e divulgazione di notizie, servizi, inchieste. Ciascun candidato potrà presentare un solo elaborato (sono ammessi più articoli o servizi solo nei casi di inchiesta o di eventi che si siano protratti per più giorni).

5) Sarà presa in considerazione l’attività svolta nel periodo compreso tra il 1 gennaio 2016 e il 31 dicembre 2016.

6) Le candidature possono essere presentate da: Direttori, Capicronisti, Comitati di Redazione, Organismi sindacali e professionali dei giornalisti, singoli giornalisti, lettori.

7) Le segnalazioni, complete di generalità del candidato devono essere inviate alla Segreteria del Premio, tramite e-mail all’indirizzo: info@cronistilombardi.it

8) L’Istituto dei Ciechi di Milano sosterrà un premio speciale per i giornalisti che con maggiore sensibilità hanno interpretato le tematiche della solidarietà.

9) Per la sezione fotografica ogni fotogiornalista potrà presentare fino ad un massimo di tre fotografie in formato digitale (jpg) allegando una breve descrizione dell’immagine e i propri dati. Le fotografie dovranno riferirsi ad eventi avvenuti nel territorio lombardo tra il 1 gennaio e il 31 dicembre 2016. Le immagini dovranno essere state pubblicate sulla carta stampata o attraverso testate giornalistiche web, pena l’esclusione. Il premio, messo a disposizione da un’offerta privata, è unico e del valore di 500 euro.

Gli articoli relativi all’informazione stampata e web devono essere inviati in formato Pdf. Le segnalazioni relative all’informazione radiotelevisiva devono contenere la necessaria registrazione della trasmissione esclusivamente in formato digitale (durata massima dei servizi 20 minuti) ed essere accompagnate obbligatoriamente (pena l’esclusione) da una scheda riassuntiva. Per l’invio di file di dimensioni notevoli è possibile utilizzare il sistema gratuito www.wetransfer.com spedendo il tutto all’indirizzo email info@cronistilombardi.it.

Il materiale dovrà essere inviato entro il 28 febbraio 2017.

La composizione della Giuria è in fase di definizione e come ogni anno sarà composta da direttori e rappresentanti delle varie testate nazionali e lombarde. Le decisioni della Giuria  saranno rese note con comunicato stampa. Le motivazioni verranno esposte durante la cerimonia di premiazione prevista all’Istituto dei Ciechi di Milano nella mattinata di sabato 6 maggio 2017.

 
La giunta del Gruppo cronisti lombardi

Il presidente
Cesare Giuzzi

 

Milano, 12 novembre 2016