Calcio: GLGS-USSI Lombardia, basta discriminazioni stampa Milano

(ANSA) – Milano, 27 FEB – Il GLGS-USSI Lombardia rinnova l’appello alle società sportive – a cominciare dai loro uffici stampa – e ai tesserati “a ricordare che i giornalisti svolgono un loro preciso ruolo anche quando scrivono in modo ‘non gradito’ e che tale ruolo non si presta a ‘squalifiche’ o ‘discriminazioni’ di sorta”. Il GLGS-USSI Lombardia – si legge in una nota – segnala “l’ennesimo spiacevole episodio che vede protagonisti giornalisti e, in questo caso, l’ufficio stampa dell’Inter”. “Le colleghe Daniela Simonetti e Francesca Cozzi, rispettivamente redattrice e collaboratrice dell’Agenzia ANSA – ricostruisce il comunicato – non hanno potuto prendere parte all’incontro che il presidente Erick Thohir ha avuto con i giornalisti delle grandi testate nazionali, in occasione del CdA della società nerazzurra, in quanto si sono rifiutate di aderire alla richiesta – assurda perchè rivolta ad un’agenzia di stampa – di scrivere il giorno dopo, a quotidiani già in edicola. La collaboratrice è stata ammessa solo a raccogliere la dichiarazione del presidente Thohir alle televisioni”. Il GLGS-USSI Lombardia sollecita un confronto sereno e costruttivo con il coinvolgimento di Lega di serie A, Lega di serie B, Federcalcio, USSI Nazionale e Ordine dei Giornalisti “per fare in modo che comportamenti non corretti – da tutte le parti, sia chiaro – possano arrivare ad essere adeguatamente sanzionati”. (ANSA).